ABC per l’APC: Quando ho scoperto che …

ABC per l’APC: Quando ho scoperto che …

ABC per l’APC: Quando ho scoperto che … primo kit di sopravvivenza ad uso dei genitori
Uno schedario di primo intervento.

La forma schedario è stata pensata per dare leggerezza e maneggevolezza alle domande e alle risposte.
Non esiste un ordine gerarchico delle domande.
Ogni lettore avrà modo di costruire il proprio percorso, seguendo la proprie piste.

A questo proposito, l’autore propone di considerare ogni scheda come una carta da gioco (o una lettera dell’abbecedario).
Questa può essere considerata singolarmente, in maniera a sé stante. Oppure può essere abbinata ad un’altra carta. Volendo si potrebbero pure combinare tre o quattro carte, ma probabilmente in questo caso i giochi si farebbero molto difficili.
Il suggerimento è quello di prendere due, al massimo tre carte e abbinarle fra loro. Dal preciso e del tutto personale abbinamento realizzato, idealmente, i genitori potranno trarre spunti per proporre in famiglia dei tentativi di gestione.
Gli abbinamenti potranno poi variare nel tempo. Questa maniera di gestire le domande è più aperta e creativa nel considerare un’educazione mirata all’APC.

Giovanni Galli
ZPS edizioni, Locarno, 2016
(in ristampa)